Lavoro combinato

Quest’opzione viene utilizzata più spesso nel caso in cui al paziente mancano i denti laterali o posteriori, mentre nella regione anteriore sono rimasti l’osso e i denti sani.

La protesi scheletrata, quindi, viene posizionata nella regione posteriore e poi viene collegata con i denti sani anteriori tramite un ponte fisso stabile e resistente. A volte questa soluzione viene consigliata anche a quelli pazienti che, per qualsiasi ragione, non desiderano inserire gli impianti.

I vantaggi di lavoro combinato sono i seguenti:

  • tempo rapido di realizzazione nonché il recupero del paziente molto breve
  • un lavoro funzionale, più forte e stabile della protesi mobile totale che garantisce una estetica equivalente ai denti naturali
  • completo ripristino di funzionalità masticatoria e una perfetta articolazione mandibolare ed una corretta fonetica
  • resistenza grazie alla base di metallo che impedisce il movimento della protesi
  • semplice da usare
  • protesi parziale facilmente rimovibile assicura un igiene e manutenzione semplice

Richiedi una visita gratuita: